La magia del Natale si respira ovunque: nelle luminarie installate lungo le strade, nelle abeti colorate a far da cornice, nella voglia di socialità e condivisione...ed anche a tavola! Sì, perché nel giorno della festa più attesa dell'anno (e nei precedenti, e in quelli che seguono...), il normale piano alimentare entra in stand-by, le calorie salgono, le cinture si slacciano per qualche giorno e - spesso, ma non sempre - la routine di allenamento rallenta. E' la tradizione, e quando si tratta di questa, tutto è concesso. Quindi sì, "a Natale si può". Tanto per rimettersi in riga c'è sempre tempo, magari da gennaio.

Ma come va vissuta questa fase di "eccessi" a tavola, in che misura è giusto eccedere e come bisogna comportarsi per evitare le cosiddette "abbuffate", o i crampi allo stomaco derivanti da cattiva digestione?

Se temi le calorie di troppo e temi di non goderti le feste per l'ansia di perdere la forma, cco sei semplici consigli per vivere in serenità il tuo Natale a tavola.

Fai le giuste porzioni

Regola numero 1: non esagerare. E' un principio universale, che vale in ogni ambito della vita. Avere il senso della misura è il primo passo per stare bene con sé stessi e per godersi un momento di puro sfizio senza l'ansia di stare eccedendo troppo. A tavola tutto questo si traduce in dosi giuste, porzioni piccole di ogni portata che lascino spazio a quella successiva. Evita, ad esempio, di abbuffarti con gli antipasti: ti priveresti dell'opportunità di gustare a pieno le portate principali prima e il dessert poi. Mastica lentamente e con calma: goditi il pasto ed evita comportamenti che possano compromettere una buona digestione.

Abbandona l'ansia dello "sgarro"

Come dicevamo in apertura, "a Natale si può". Vivi l'eccezione alla dieta come un momento speciale, di gioia e di serenità da condividere con le persone a cui vuoi bene. Rimuginare sulle calorie ingerite, sentirti in colpa e "punirti" con sedute di cardio infinite avrà come effetto quello di caricare di ansia le vostre feste. Potrai riprendere in mano i tuoi piani di alimentazione/allenamento con il nuovo anno. Concediti qualche giorno di stop, rilassati, respira. Magari fai una camminata in compagnia: in questi casi, può essere un ottimo compromesso!

Evita di digiunare

Alcuni credono di poter "compensare" un'abbuffata con una giornata di digiuno. Sbagliato! Tutto ciò non può che far male al nostro metabolismo. Occorre invece procedere in maniera graduale, riprendendo il proprio piano alimentare e ricominciando a mangiare in maniera equilibrata e a fare attività fisica con una certa frequenza. Ancora peggio è pensare di poter digiunare in previsione di un'abbuffata, comportamento che, peggiorando l'assetto ormonale, provoca un aumento della fame.

Dedica qualche ora all'attività fisica

Per poter bruciare parte delle calorie ingerite, puoi scegliere di dedicare qualche ora della settimana all'attività fisica. Anche una semplice camminata post pranzo in compagnia di amici o parenti può essere un ottimo modo per mantenersi attivi.

Non esagerare con i dolci (ma non privartene!)

Che Natale sarebbe senza pandori, panettoni e torrone? Anche in questo caso, il segreto per non sentirsi troppo in colpa sta nel senso della misura. Non privarti di quelli che sono i dolci tipici del periodo natalizio; rispetta le tradizioni, ma con intelligenza. Chiudi il pasto con dosi ragionevoli di dolci natalizi, possibilmente senza esagerare con creme e farciture varie.

Terminate le festività, riprendi in mano la tua routine. Mantieniti attivo/a, mangia bene, allenati, fai attività aerobica e/o anaerobica. Scegli cibi ricchi di fibre che aiutino la digestione e l'eliminazione di impurità. Non dimenticare, infine, di bere tanta acqua. Tante volte, infatti, i chili in più che vediamo sulla bilancia sono dovuti non tanto al grasso, ma alla ritenzione di liquidi. Ricomincia dall'equilibrio (ad esempio, scegliendo gli alimenti dalla nostra linea Better Nutrition), senza optare per drastici tagli calorici ma accantonando, per un po', alimenti ricchi di zuccheri e cibo spazzatura.

Tieni sempre a mente che siamo il risultato di quello che facciamo nell'arco di tutto l'anno. Non di dieci giorni di festa. Parti da questa consapevolezza, per goderti a pieno le tue feste!