Passate le feste (o quasi) è tempo di riprendere in mano la propria routine salutare. In due parole: allenamento e alimentazione. Che - attenzione - non significa affatto esercizio estenuante e dieta restrittiva, ma semplicemente una programmazione improntata sull'equilibrio e la cura di sé.

Dicembre è stato il mese delle eccezioni. Il momento della convivialità, dell'abbraccio con i parenti e delle chiacchiere a tavola, intervallate da fette di panettone ed altri dolci natalizi. E' stato il mese dei pranzi a più portate; del primo, del secondo e del terzo round in successione. Della pausa prima del 31 dicembre e, infine, di quel cenone per chiudere l'anno in bellezza.

C'è sicuramente chi ha rispettato con rigore il proprio piano alimentare senza concedersi alcuno sgarro, o chi, nonostante si sia tolto qualche sfizio in più del solito, tutto sommato ha mantenuto un certo equilibrio. Ma probabilmente saranno molti anche coloro che hanno deciso di lasciarsi andare, e di godersi le festività senza contare le calorie. Con il proposito - questo sì - di rimettersi in riga con l'anno nuovo.

E allora, se fai parte di quest'ultima categoria, ecco qualche consiglio pratico per tornare in forma dopo le feste. Da specialisti nella nutrizione, sentiamo di poterti orientare nel percorso da seguire nelle prossime settimane.

ACQUA, TISANE, FRUTTA E VERDURA

Il nuovo anno è l'occasione non solo per liberarsi dei chili guadagnati nelle ultime settimane, ma anche per eliminare le tossine che hanno appesantito il lavoro di alcuni importanti organi: fegato, stomaco, reni. E' necessario innanzitutto idratarsi adeguatamente e in maniera rgolare. Consigliamo di bere almeno due litri d'acqua al giorno, possibilmente naturale e a temperatura ambiente. Alcune tisane o altre bevande calde (come il tè verde) possono aiutarti a smaltire le tossine accumulate mangiando a volontà. Bere molto, inoltre, aiuta a drenare il sale introdotto attraverso cibi come salumi e alcune carni, solitamente molto comuni a tavola durante le festività.

Altro strumento "detox" è sicuramente l'assunzione di frutta e verdura. Vi consigliamo di assumerne almeno 4/5 porzioni ogni giorno, optando soprattutto per gli ortaggi, sia in versione cruda che cotta.

PREDILIGERE CARNI BIANCHE E LEGUMI

In ottica detox, è bene inserire nella propria dieta le proteine derivanti da carni bianche (pollo, tacchino, coniglio, ecc.) e dal pesce, mentre è consigliabile ridurre la quantità di carni rosse (manzo, vitello, maiale...) ed evitare gli alimenti particolarmente grassi (formaggi, insaccati, ecc.). I legumi, invece, sono ottimi in questo periodo: sono alimenti completi contenenti carboidrati, fibre, proteine, vitamine e antiossidanti.

OPTARE PER GLI ACIDI GRASSI "BUONI"

Se da un lato dobbiamo cercare di ridurre il più possibile i cosiddetti "grassi cattivi", dall'altro ci è assolutamente concesso continuare ad assumere quelli "buoni". Vale a dire: frutta secca (nocciole, mandorle, pistacchi), oli vegetali, pesce (specialmente quello azzurro), avocado. Il tutto, chiaramente, nelle giuste porzioni.

Quello dei grassi buoni è un ruolo importante: essi, infatti, regolano il livello di colesterolo nel sangue, diminuiscono il rischio di sviluppare malattie cardiache e contribuiscono a mantenere l'equilibrio ormonale (li trovate in prodotti come il nostro Omega 3 in versione capsule o caramelle gommose).

LA REGOLA N.1 PER IL DIMAGRIMENTO: DEFICIT CALORICO!

Per dimagrire non esistono segreti, trucchi o scorciatoie. La regola è una sola: creare deficit calorico. Esso si ottiene, in parole semplici, assumendo meno calorie di quelle che si consumano. Un esempio pratico: una donna adulta assume circa 2000 calorie al giorno. Per perdere circa mezzo chilo in sette giorni, dovrebbe effettuare un taglio calorico tra le 300 e le 500 calorie al giorno (i pasti sostitutivi sono uno dei modi più semplice per fare deficit, Un esempio è il nostro Vegan Diet Meal).

EVITARE IL DIGIUNO

Un comportamento da evitare sicuramente è quello del digiuno. Come spiegavamo in un precedente articolo, occorre procedere in maniera graduale, ricominciando a mangiare in maniera equilibrata senza optare per soluzioni drastiche che possono fare solo male al nostro organismo.

FARE ATTIVITA' FISICA

E' quasi superfluo ribadire l'importanza dell'attività fisica in fase di dimagrimento o, comunque, di ripresa di una routine equilibrata. L'esercizio fisico consente anzitutto di bruciare calorie. Un modo, quindi, per creare il deficit calorico di cui si parlava poco fa. Vi consigliamo almeno tre sedute di allenamento settimanali, scegliendo, a seconda delle vostre attitudini e delle vostre specifiche esigenze, tra sport aerobici e sport anaerobici (qui vi spieghiamo la differenza).