Chi non desidera una pelle bronzea e luminosa in estate? I segreti per ottenerla e migliorarla sono diversi, ma la base è sempre una: l'esposizione al sole. L'abbronzatura, infatti, è il risultato dell'aumento di melanina, sostanza che la pelle produce per difendersi dai raggi UV.

E' importante seguire diversi accorgimenti in fase di esposizione ai raggi solari: gli esperti si raccomandano, ad esempio, di evitare la fascia oraria 12-16, di proteggere sempre la pelle con filtri solari e di bere molta acqua. E' opportuno, inoltre, indossare occhiali da sole e un cappello per evitare che i raggi cadano direttamente sul viso o sulla testa.

Nel rispetto di queste regole, prendere il sole si può; ed anzi, se fatto nella giusta misura, ha anche diversi benefici! Tra questi c'è sicuramente un miglioramento della risposta muscolare, un aumento della risposta immunitaria, un abbassamento del livello di colesterolo nel sangue e una stimolazione delle terminazioni nervose.

Come accennavamo in partenza, esistono modi per preparare la propria pelle all'esposizione al sole. Un primo segreto sta nell'assumere, 15 giorni prima, alimenti contenenti vitamina A e beta-carotene, responsabili dell'aumento della produzione di melanina nella pelle.

Come individuare il beta-carotene negli alimenti?

E' facile: bisogna selezionare frutta e verdura di colore arancione, rosso, giallo o verde: carote, arance, albicocche, pomodori, anguria, spinaci, etc.

...e non dimenticare l'integrazione!

Ed anche l'integrazione può costituire un fattore importante nel processo di abbronzatura. Le caramelle gommose Sun Bronze di Weider, ad esempio, sono un prodotto pensato appositamente per predisporre la pelle per l'esposizione al sole. Si tratta di caramelle gommose contenenti beta-carotene e vitamina A, oltre a due pigmenti che proteggono la salute degli occhi: la luteina e la zeaxantina.

Il supporto ideale, insomma, per un'abbronzatura perfetta!