Per prepararsi al massimo sforzo è necessario il massimo apporto energetico. Ogni disciplina ad alta intensità (ciclismo, running, triathlon, nuoto, etc.), al di là di un’adeguata preparazione, richiede anche una scorta di energia a lungo termine che soltanto una giusta alimentazione e l’integrazione attraverso determinati prodotti sono in grado di assicurare.

I carboidrati rappresentano il substrato energetico di eccellenza per questo tipo di atleti: è importante assumerli in maniera costante, ossia nel periodo antecedente una prestazione, nel pre, durante e nel post gara. L’intensità dell’esercizio diminuisce con la caduta dei livelli di glicogeno, associata ad un aumento del catabolismo proteico muscolare.

È per coprire questo genere di esigenze che sul mercato esistono integratori energetici (sport drink, polveri, barrette…) sviluppati appositamente per reintegrare gli zuccheri bruciati durante lo sforzo. In questa categoria rientrano i gel energetici.

Capiamo innanzitutto di cosa si tratta.
Un gel energetico è un integratore a base di carboidrati (semplici e/o complessi) che si presenta come “energia pronta all’uso” a disposizione dell’atleta che, durante un allenamento o una gara, abbia bisogno di reintegrare le risorse di glicogeno (zuccheri) bruciati fino a quel momento.

Un gel energetico veramente funzionale dovrebbe essere comodo, semplice da usare e facilmente assimilabile. Sul mercato se ne trovano moltissimi, ma attenzione: non sono tutti uguali! Ed anche per questo motivo è importante individuare quello più adatto alle proprie esigenze.

Il Carbo Boost della linea Victory Endurance di Weider (disponibile nelle due versioni: con caffeina e senza caffeina), ad esempio, può essere considerato una rivoluzione nei gel energetici, sia per qualità che per funzionalità. La qualità è assicurata dalla costante ricerca delle migliori materie prime e dal continuo testing dei prodotti che da sempre caratterizza Weider. La funzionalità risiede nella particolare composizione del prodotto: ben cinque diversi carboidrati a diverso rilascio energetico per una resa energetica immediata e protratta nel tempo. In questo modo l’atleta può portare con sé una scorta di energia che va dall’immediato al lungo periodo, il che gli assicura copertura costante del fabbisogno energetico nel corso dell’intera performance.

Consigli per l’utilizzo di un gel energetico

Durante lo sforzo fisico tipico di uno sport di endurance, il metabolismo dei carboidrati e la digestione rallentano, in quanto la circolazione sanguigna si concentra nei muscoli e non nello stomaco. Di conseguenza, diventa importante assumere integratori facilmente digeribili e assimilabili.

Alcuni consigli per l’assunzione di un gel energetico:
- Evita di assumere il gel in prossimità del picco di sforzo
- Attendi circa 50 minuti tra il consumo di due gel, in modo da evitare un eccesso di zuccheri semplici
- Trova il più adatto a te per caratteristiche e gusto